Nike Zoom Pegasus 36 Recensione

PRO

Leggera e Reattiva
Battistrada ben Realizzato

CONTRO

Design e Prezzo Simile al Modello Precedente

IL NOSTRO VERDETTO

La Nike Air Zoom Pegasus 36 è una scarpa quasi iconica di Nike che offre un set di caratteristiche affidabili e ben testate. Con un prezzo equo e un aspetto elegante, sei sicuro di avere un passo in avanti se ne prendi un paio. 

Nike Zoom Pegasus 36: Introduzione

La Nike Zoom Pegasus 36 è una scarpa relativamente semplice, disegnata per adattarsi a tanti tipi di corridori per un prezzo ragionevole, presenta una piattaforma neutra con un drop di 10mm.

Altre scarpe simili alla Pegasus 36 sono: la New Balance 860v9 e la Saucony Ride, tutte queste non sono scarpe da corsa per eccellenza ma hanno delle caratteristiche per i corridori di ogni livello.

Nike Zoom Pegasus 36: Prime Impressioni

Facciamo un breve riassunto sulla linea Pegasus.

Sono arrivati alla 36° versione adesso, circolano ormai da molti anni e sono state ideate dall’idea che una buona scarpa running dovrebbe essere: Comoda, Resistente nel tempo e ad un buon prezzo, Nike rispetta questa idea valutando la Pegasus 36 abbastanza ragionevolmente.

La Pegasus 36 ha una suola in gomma e una tomaia resistente, questa scarpa con il passare degli anni è riuscita a migliorare la calzata per permettere a qualsiasi piede di trovarsi comodo al suo interno.

L’intersuola sembra essere identica a quella del predecessore, come in generale anche la tomaia, quindi l’estetica non dovrebbe essere una ragione per passare a questa versioni se si possiede la vecchia.

É una scarpa che riesce a mettere d’accordo molti runner professionisti che la considerano una valida scarpa running da allenamento, inoltre centra in pieno l’obbiettivo della durabilità perché ho testimonianze di corridori che le le hanno usate per piu’ di 2000 chilometri nella massima comodità.

Nike Zoom Pegasus 36: Suola

La Nike ha dato alla suola della linea Pegasus un aspetto deciso, ma solo recentemente (dalla 35°versione) hanno iniziato a deformarla, specialmente sulla parte posteriore.

La conformazione della suola della Pegasus 36 la rende particolarmente resistente senza appesantirla troppo, non ha tanta copertura come le Saucony Freedom o la linea delle New Balance, ma abbastanza da renderla resistente e senza aggiungere della gomma superflua.

La suola si comporta bene praticamente in tutte le situazioni, anche sul bagnato, cosa che non si puo’ dire di molte altre suole della Nike.

Nike Zoom Pegasus 36: Tomaia

Ecco dove Nike ha messo la sua ingegneria e i propri designer. La suola e gran parte della tomaia sono rimaste simili rispetto alla versione precedente. La maggior parte delle modifiche sono avvenute solo nella parte superiore della tomaia.

L’intera tomaia è una maglia semplice, quasi senza cuciture che si avvolge dalla parte anteriore a quella posteriore, con solo un logo Nike posizionato sui lati.

Questo tessuto non è solo aderente, è un tessuto super flessibile / elastico come alcune delle altre scarpe Nike (in particolare Motion Flyknit), ma è una mesh resistente e semplice.

La struttura interna della maglia diventa un po’ più densa attorno alle aree di maggiore sollecitazione della scarpa come i bordi della punta e la parte superiore dell’area di allacciatura.

Nike Zoom Pegasus 36: Conclusioni

Penso che sia una buona scarpa, con una semplice tomaia, una suola confortevole e una buona qualità costruttiva.

Molte persone si sono lamentate sulla rigidità delle Pegasus, avendole provate posso dire che dopo una settimana di corsa le scarpe si sono adattate perfettamente al mio piede.

Credo che alla fine saresti felice di avere queste scarpe, ricordati solo che potresti risparmiare qualcosa prendendo il modello precedente, visto che sono molto simili e utilizzano le stesse tecnologie ma con i saldi riusciresti a fare un affarone.

LEGGI ANCHE