Saucony Guide ISO 2 Recensione

PRO

Molto Fluida e Naturale
Tecnologia

CONTRO

Non Traspira

IL NOSTRO VERDETTO

La Saucony Guide ISO 2 è un’ eccezionale scarpa quotidiana a stabilità intermedia, adatta a qualsiasi tipo di corsa.

Saucony Guide ISO 2: Informazioni Generali

La Saucony Guide è la scarpa di stabilità di livello intermedio di Saucony. La Guide ISO 2 è la 2a edizione con ISOFIT e la 12a edizione in generale.

Saucony offre quattro opzioni nella loro fascia di stabilità: Liberty, Guide, Omni e Hurricane. Ognuna fornisce una diversa quantità di ammortizzazione e stabilità. Le Guide hanno più ammortizzazione della Liberty ma meno della Omnis.

Le Guide costano circa 100 euro che le mette in concorrenza con Asics GT-2000, Nike Zoom Structures e Brooks Ravennas. ON Cloudflyers e Brooks Ravennas che forniscono una stabilità paragonabile. Tutte offrono una quantità media di stabilità e ammortizzazione.

Ho apprezzato la colorazione e il design della scarpa non appena ho aperto la scatola. Il frontale grigio e nero si mescolano bene insieme. L’accento del rosso brillante del logo è accattivante.

Il design asimmetrico dei lati interni ed esterni della tomaia segue uno stile di Saucony comune. Questo aumenta ancora l’appeal alle scarpe.

Ho ricordi felici della tecnologia di comfort nelle Guide. Questo modello non ha deluso .. Ha abbracciato i contorni dei miei piedi senza essere invadenti.

La suola a primo impatto è sembrata ferma ma flessibile ed è quello che mi aspettavo da una scarpa running Saucony, la mia prima corsa dopo averle tirata fuori dalla scatola è stata rilassante, naturale e leggera dall’inizio fino alla fine.

Saucony Guide ISO 2: Suola

Saucony è un brand noto per la sua tecnologia Everun delle solette e ISOFit per le tomaie, Saucony ha implementato piccoli cambiamenti positivi in questa tecnologia nelle Guida ISO 2.

L’intersuola è composta dalla tecnologia PWRFOAM e la soletta di 3mm invece è una EVERUN

La combinazione di queste due tecnologie lavorano estremamente bene insieme. L’intersuola PWRFOAM offre una corsa ferma ma reattiva.

La soletta EVERUN assorbe bene l’impatto del piede e restituisce l’energia quando il piede transita dal tacco alla pianta.

La suola EVERUN ti spinge in avanti durante tutta la corsa, piu’ tempo correvo nelle Guide ISO 2 e piu’ percepivo che la soletta EVERUN si adattava al mio piede sempre di piu’ facendola diventare molto comoda nel tempo.

Fa veramente quello che dice il nome della scarpa: guida il tuo piede. Fornisce un sostegno sufficiente per livellare il piede e la caviglia per una corsa piacevole e stabile.

Hanno cambiato leggermente la forma della suola, rendendo la scatola delle dita leggermente più larga e il tallone più stretto. Ciò ha fornito due vantaggi. Il tallone più stretto bloccava il piede in posizione, offrendo una maggiore stabilità.

La scatola delle dita più larga consentiva l’apertura del mio avampiede e di distendersi durante l’atterraggio, dando più spazio da cui partire. Queste caratteristiche combinate con la suola EVERUN, aggiungono un grande rimbalzo al tuo passo.

Il fondo della Guide ISO 2 ha il design triflex comune di Saucony. Usano una gomma più densa nelle aree ad alta usura: la parte anteriore sul lato mediale e il tallone della scarpa.

Ho trovato il triflex gestire bene tutte le condizioni atmosferiche in cui mi sono imbattuto, dall’asciutto alla neve e al ghiaccio. Fornisce anche alla scarpa una giusta quantità di flessibilità.

Saucony Guide ISO 2: Tomaia

Un paio di modifiche sono state apportate alla tomaia dalla prima Guide ISO. Utilizzano un nuovo materiale chiamato Jacquard per l’avampiede. Ho avuto problemi con il materiale precedente in cui i fori si aprivano nell’avampiede.

Questo materiale è molto più forte e più traspirante delle precedenti edizioni. Non ci sono sovrapposizioni nell’avampiede, il che significa che non ci sono aree di irritazione a causa dello sfregamento.

Anche la parte del tallone della tomaia è stata cambiata. Il materiale del tallone esterno avvolge completamente il perno mediale sulla parte interna della scarpa. Questo fornisce una struttura piu’ robusta e supporta il tallone.

Il contrafforte ha fatto un lavoro fenomenale di bloccare il tallone in posizione durante le corse con la giusta quantità di ammortizzazione attorno al colletto del tallone.

Questa è la mia seconda esperienza con la tecnologia ISOFit di Saucony. Ho recensito l’Omni ISO la scorsa estate.

Il design ISOFit è costituito da una guaina simile a un guanto per far scivolare il piede lungo con sovrapposizioni segmentate che consentono di regolare la vestibilità della scarpa. Ho trovato questi due componenti lavorare insieme per darmi la calzabilità ideale.

ISOFit è davvero uno dei più grandi punti di forza delle Guide ISO 2 . Queste scarpe si sono adattate a me come io mi sono adattato a loro. Mi hanno cullato i piedi, fornendo delle corse comode e di qualsiasi distanza. L’unico inconveniente sulla tomaia che ho trovato è la mancanza di traspirabilità.

Saucony Guide ISO 2: Conclusioni

Questa è la mia quarto paio di Guide di Saucony in cui ho corso. Le guide mi hanno accompagnato durante le mie due maratone e le innumerevoli mezze maratone.

Forniscono la giusta quantità di stabilità in un pacchetto più piccolo rispetto alla maggior parte delle scarpe di stabilità là fuori. È giusto dire che ho un debole per loro.

A volte, quando ti innamori di una scarpa, rimani deluso dalla prossima edizione a causa di tutti i principali “aggiornamenti”. Tuttavia, questo non è il caso di Saucony.

Sviluppano tecnologie rivoluzionarie come la suola EVERUN e la tomaia progettata ISOFit, quindi apportano solo piccole modifiche nel tempo per migliorarle.

La combinazione tra la suola EVERUN e ISOFit è perfetta. Si fa sentire in ogni corsa, indipendentemente dalla distanza o dal ritmo.

L’ISOFit si è modellato e adattato ai miei piedi molto rapidamente. Ha abbracciato i miei piedi nelle aree giuste ed è stato incredibilmente reattivo.

Se stai cercando una scarpa per allenarti di media stabilità che ti accompagni nel tuo viaggio verso la prossima grande gara, ti suggerisco la Guide ISO 2. Faranno diventare il viaggio piacevole, dal tuo primo passo a quando tagli il traguardo.

LEGGI ANCHE